:: Tolentino
:: San Severino Marche
:: I comuni della provincia
:: Sfondi per desktop
:: Sport Locale
:: Meteo
Neve
:: Eventi Sismici
:: Le attività commerciali
:: Numeri Utili


:: Cerco / Offro Lavoro
:: Compro, vendo, scambio


:: Notizie dal territorio
:: I prossimi eventi
:: Guarda lo spot televisivo


:: Le tue foto
:: Link amici
:: Orari FFSS
:: Orario aerop. Falconara
:: Elenco telefonico


:: Richiesta Informazioni
:: Contatta il webmaster
:: Collabora con noi
:: Lascia un tuo commento



Clicca qui, vai a GruppoSIS



Pagine Correlate: Home - Prossimi Eventi
 LA FORMICA NEWS Clicca qui2
Macerata, lunedì 17 febbraio 2014
ARRIVA LA 1000 MIGLIA!

Il territorio maceratese ancora protagonista dell’automobilismo storico di prima grandezza.
La corsa più bella del mondo, come la chiamava Enzo Ferrari, taglia il traguardo della 32° edizione e si regala un percorso che, il 16 maggio prossimo, vedrà alla ribalta internazionale diverse località della nostra provincia.
A presentare l’edizione 2014 e tutte le sue novità sono stati Roberto Gaburri, presidente di 1000 Miglia srl, Giuseppe Cherubini, presidente del Comitato organizzatore della 1000 Miglia, ed Enrico Ruffini, presidente AC Macerata, in un’affollata conferenza stampa, ospitata nella Sala consiliare della Provincia di Macerata.
Il presidente Antonio Pettinari ha dato il benvenuto, esprimendo il ringraziamento, la soddisfazione e l’orgoglio a nome dell’intera comunità provinciale per un evento che vanta una lunga e prestigiosa tradizione. “L’auto, ha detto, è il simbolo del cambiamento e del progresso non solo in termini tecnologici ma anche sociali: questo evento sarà una vetrina straordinaria per promuovere il nostro territorio e le sue bellezze naturali, storiche e artistiche”.
Un brand vero e proprio quello della Mille Miglia perché incarna valori positivi e di forte richiamo per il pubblico. Come sottolineato dal suo presidente, Roberto Gaburri, “Sono ben 87 gli anni passati dalla prima edizione, nel 1927. L’impegno di chi organizza è di mantenere inalterato lo spirito originario della corsa più bella del mondo.
La passione e l’affetto che ci vengono testimoniati ad ogni edizione sono ciò che ci anima. Per la prima volta nella sua storia, quest’anno gli equipaggi stranieri saranno più del 75% dei partenti, forse arriveremo oltre l’80%. Sono purtroppo calati gli iscritti italiani per effetto della situazione economica. Siamo felici di rendere omaggio a Macerata che vuole accoglierci con una festa che si preannuncia grandissima”.
Giuseppe Cherubini rilancia con i numeri della manifestazione: “Alla chiusura delle iscrizioni, siamo rimasti piacevolmente colpiti. Quest’anno gli iscritti sono 619. Sono rappresentati 36 paesi dalla Nuova Zelanda alla Cina, dal Sud America ai Paesi Arabi. Sono presenti 66 case automobilistiche. Per la prima volta si svolgerà in 4 giorni, per far conoscere tante parti d’Italia”.
Sono 420 le vetture che attraverseranno la provincia di Macerata, modelli partecipanti alla gara fra il 1927 e il 1957, alcuni dei quali vantano un illustre passato sportivo. Esperti incaricati da 1000 Miglia srl e commissari tecnici internazionali formano la commissione selezionatrice, presieduta da Mario Mottini, Presidente della Commissione tecnica dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano) e Vicepresidente della FIVA Technical Commission. Autentici gioielli di meccanica del Novecento faranno risuonare il proprio rombo partendo il 15 maggio prossimo da Brescia, sede tradizionale della 1000 Miglia. Passando per Padova, Ferrara, Ravenna e San Marino, per questa edizione in via eccezionale, anziché virare verso l’interno in direzione di Roma, le 420 signore dell’automobilismo storico sportivo percorreranno la dorsale adriatica per poi raggiungere Recanati, Montecassiano, Macerata e Sarnano.
“La nostra - dice Enrico Ruffini, presidente ACI Macerata - è una terra che storicamente ama l’automobilismo storico. Sono tanti i presenti oggi che testimoniano l’amore per la terra dei motori. Ci siamo mossi perché animati dalla volontà, speculare a quella del Comitato organizzatore, di far conoscere agli equipaggi il nostro territorio: non un passaggio soltanto ma arrivando da Loreto il primo incontro è con Recanati per omaggiare Leopardi e Gigli. Nel Comune di Montecassiano sarà effettuata una prova speciale di regolarità. Il centro storico di Macerata sarà coinvolto nella sua interezza, poi la carovana scenderà a Sforzacosta e da lì sulla provinciale fino a Sarnano, la perla dei Sibillini sulle cui strade si allenava Lodovico Scarfiotti. Il percorso non è ancora definitivo nei dettagli e sarà comunicato in maniera tempestiva e nei tempi utili affinché il pubblico possa godere appieno della 1000 Miglia”.
Le bellezze artistiche e naturali del nostro territorio non potevano trovare vetrina migliore: i 1600 giornalisti già accreditati daranno un forte ritorno mediatico alla provincia di Macerata. La corsa proseguirà il suo percorso per Roma passando per l’Aquila, in un territorio ancora dilaniato dal terremoto del 2009.
Un passaggio che assumerà carattere simbolico come quando la Freccia Rossa transitò fra le tende dei terremotati in Umbria nel 1997 e in Emilia Romagna nel 2013. Dalla Capitale poi ripartirà il 17 maggio mattina, percorrendo il versante tirrenico fino a Lucca e poi da Bologna di ritorno a Brescia per tagliare il traguardo finale.


Comunicato Stampa

Ricerca: Torna all'elenco delle news>>>


La formica è online dal 24/12/1999. Informazioni: info@laformica.com. Domande sul sito: webmaster@laformica.com. Clicca per tornare all'Homepage.