:: Tolentino
:: San Severino Marche
:: I comuni della provincia
:: Sfondi per desktop
:: Sport Locale
:: Meteo
Neve
:: Eventi Sismici
:: Le attività commerciali
:: Numeri Utili


:: Cerco / Offro Lavoro
:: Compro, vendo, scambio


:: Notizie dal territorio
:: I prossimi eventi
:: Guarda lo spot televisivo


:: Le tue foto
:: Link amici
:: Orari FFSS
:: Orario aerop. Falconara
:: Elenco telefonico


:: Richiesta Informazioni
:: Contatta il webmaster
:: Collabora con noi
:: Lascia un tuo commento



Clicca qui



Pagine Correlate: Home - Prossimi Eventi
 LA FORMICA NEWS Vai  a Geronimoweb
San Severino, lunedì 24 ottobre 2011
PATTO DI STABILITA’. 7 MILIONI ALLA PROVINCIA DALLA “REGIONALIZZAZIONE”

La Provincia di Macerata potrà “sbloccare” circa sette milioni di fondi grazie alla “regionalizzazione verticale” del Patto di stabilità. Lo ha annunciato il presidente, Antonio Pettinari, durante la seduta della Conferenza provinciale delle autonomie locali.
“Dopo la chiusura netta da parte del Governo ad accogliere le proposte di modifica del Patto per consentire agli enti locali virtuosi ed in regola con gli equilibri di bilancio di poter sostenere le spese di investimento regolarmente finanziate e disponibili nella Marche, c’è stata un’azione concordata tra Regione ed enti locali – ha detto Pettinari - che ha dato un po’ di respiro a Province e Comuni”.
Lo scorso 12 luglio, con un ordine del giorno, il Consiglio provinciale di Macerata aveva auspicato una “rimodulazione degli obiettivi da parte della Regione”, attraverso meccanismi di tecnica contabile-amministrativa previsti dalla legge: in particolare il patto regionale “verticale” che consente alle regioni di autorizzare un peggioramento del saldo programmatico degli enti locali del proprio territorio, compensandolo con una riduzione di pari importo dell’obiettivo regionale.
“La Regione ha dato risposte importanti – ha detto Pettinari - sulle nostre pressioni di amministratori locali. La regionalizzazione verticale del patto consentirà di sbloccare una serie di situazioni su lavori fatti da imprese che vantano crediti nei confronti dell’Ente”.
Province e Comuni marchigiani nel loro complesso avrebbero avuto bisogno di sbloccare circa 150 milioni di euro per far fronte al pagamento di opere eseguite; la risposta regionale è stata di 90 milioni. La Provincia di Macerata a fronte di una richiesta di 13 milioni ne ha ottenuti in proporzione circa sette.
“Ora la Provincia di Macerata sarà in grado di soddisfare i crediti che le imprese hanno maturato per opere eseguite – ha precisato Pettinari – e noi, di conseguenza, potremo dare il via a nuovi lavori già appaltati da mesi. E sicuramente questo è un aspetto che rimette in movimento un volano che avevamo dovuto fermare contro la nostra volontà”.

Comunicato Stampa

Ricerca: Torna all'elenco delle news>>>


La formica è online dal 24/12/1999. Informazioni: info@laformica.com. Domande sul sito: webmaster@laformica.com. Clicca per tornare all'Homepage.