:: Tolentino
:: San Severino Marche
:: I comuni della provincia
:: Sfondi per desktop
:: Sport Locale
:: Meteo
Neve
:: Eventi Sismici
:: Le attività commerciali
:: Numeri Utili


:: Cerco / Offro Lavoro
:: Compro, vendo, scambio


:: Notizie dal territorio
:: I prossimi eventi
:: Guarda lo spot televisivo


:: Le tue foto
:: Link amici
:: Orari FFSS
:: Orario aerop. Falconara
:: Elenco telefonico


:: Richiesta Informazioni
:: Contatta il webmaster
:: Collabora con noi
:: Lascia un tuo commento



Clicca qui, vai a GruppoSIS



Pagine Correlate: Home - Prossimi Eventi
 LA FORMICA NEWS Clicca qui2
Tolentino, mercoledì 20 settembre 2006
Bando Affitti

Si comunica che dal 18 settembre 2006 e fino al 18 ottobre 2006 i soggetti in possesso dei requisiti sotto elencati possono presentare domanda per ottenere i contributi per il sostegno alle locazioni residenziali private - anno 2006 -, secondo quanto disposto dal presente bando e dalla vigente normativa in materia. Possono presentare domanda di contributo i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi di legge ed in regola con le registrazioni annuali di alloggio adibito ad abitazione principale, corrispondente alla residenza anagrafica del richiedente; canone mensile di locazione, al netto degli oneri accessori, non superiore a €. 500,00; contratto non soggetto alla generale disciplina degli alloggi E. R. P.; conduzione di un appartamento di civile abitazione, iscritto al N. C .E. U., che non sia classificato nelle categorie A/1 (abitazione di tipo signorile), A/8 (ville), A/9 (castelli); cittadinanza italiana o di uno stato aderente all’Unione Europea. Anche il cittadino di uno stato non aderente all’Unione Europea può presentare domanda, purché titolare di permesso di soggiorno o della carta di soggiorno ai sensi del D.Lgs. 25/7/1998, n. 286 e successive modificazioni, incorso di validità. In caso di permesso di soggiorno o carta di soggiorno scaduti e’ ammissibile la domanda di contributo qualora sia stata fatta domanda di rinnovo. Il Comune prima dell’erogazione del contributo provvederà ad accertare l’avvenuto rinnovo da parte della Questura; residenza anagrafica nel Comune di Tolentino e nell’alloggio per il quale si richiede il contributo;
mancanza di titolarità, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico e/o di altri residenti nel medesimo alloggio, del diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio, situato in qualsiasi località, adeguato alle esigenze del nucleo stesso, ai sensi dell’art. 4 della L.R. 44/1997 e successive modificazioni; valore ISEE ed incidenza del canone annuo rientranti nei limiti di seguito indicati: h.1 non superiore ad una pensione minima INPS 2006 - € 5.558,54, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 25%; h.2 non superiore al valore stabilito per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica sovvenzionata 2006 - € 13.343,00, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 35%. Il valore ISEE è diminuito del 20% in presenza di un solo reddito derivante da lavoro dipendente o da pensione in un nucleo monopersonale.Ai fini del presente bando si considera nucleo familiare quello composto dal richiedente e da tutti coloro che, anche se non legati da vincoli di parentela, risultano nel suo stato di famiglia anagrafico alla data di pubblicazione del bando.
La posizione reddituale del richiedente da assumere a riferimento per essere ammessi alla erogazione del contributo è quella risultante dalla certificazione ISEE, ai sensi del D.Lgs. 109/98 e successive modificazioni ed integrazioni avente per oggetto i redditi di tutti i componenti del nucleo familiare anagrafico percepiti nell’anno d’imposta 2005 (dichiarazione dei redditi 2006).
La domanda di contributo potrà essere presentata presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Tolentino utilizzando esclusivamente gli appositi moduli predisposti dal Comune, a pena di esclusione, corredata della seguente documentazione: copia attestazione ISEE (obbligatoria), copia contratto di locazione (obbligatoria), copia permesso o carta di soggiorno (facoltativa). Le domande presentate incomplete al punto da non poter consentire la normale procedura di istruttoria, non saranno prese in considerazione.
Le domande devono essere presentate e sottoscritte, alla presenza di un Funzionario dell’Ufficio Servizi Sociali, nei giorni ed orari di apertura al pubblico, entro le seguenti date: dal 18 settembre 2006 al 18 ottobre 2006. Se la domanda è spedita mediante raccomandata postale è regolare se la data del timbro di partenza è compresa entro le date suddette e se corredata di copia fotostatica del documento d’identità.
Le autocertificazioni rese all’atto di presentazione della domanda ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, sono sottoposte a verifiche e controlli conformemente alla vigente normativa statale in materia, anche in collaborazione con la Guardia di Finanza. In caso di dubbia attendibilità delle dichiarazioni rese, il Comune richiede all’interessato la documentazione. Qualora il cittadino si rifiuti, in sede di controllo, di presentare la documentazione, o si accerti la mendacità della dichiarazione, decade immediatamente dal beneficio. Le dichiarazioni false saranno perseguite ai sensi di legge.
Il contributo è calcolato sulla base dell’incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, rispetto al valore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) calcolato ai sensi del D.Lgs. 109/98 così come modificato dal D.Lgs. n. 130/2000:
Fascia A: il contributo è tale da ridurre l’incidenza al 25% per un massimo di € 2.779,27 (1/2 pensione INPS 2006). Fascia B: il contributo è tale da ridurre l’incidenza al 35% per un massimo di € 1.389,64 (1/4 pensione INPS 2006).
Sulla domanda di contributo il richiedente deve specificare se ha già percepito o se ha fatto richiesta di contributi per il pagamento dei canoni locativi relativamente al medesimo periodo, compresi quelli per l’autonoma sistemazione di cui all’art. 7 dell’Ordinanza Ministro Interni n. 2688 del 28.09.1997 e successive modificazioni. In entrambi i casi il richiedente avrà cura di precisare l’importo richiesto o già percepito e la normativa in base alla quale fu presentata la domanda. Al ricorrere delle ipotesi di cui ai commi precedenti, il Comune concede un contributo massimo pari alla differenza tra l’ammontare dell’importo concedibile ai sensi dell’art 11 della legge 432/98 e la somma percepita dal richiedente ad altro titolo.
Restano salvi i divieti di cumulo espressamente stabiliti con legge.
I concorrenti saranno suddivisi in due graduatorie relative alle seguenti fasce di reddito:
Fascia A: comprendente i nuclei familiari il cui valore ISEE sia uguale o inferiore ad una pensione minima INPS €. 5.558,54 rispetto al quale l’incidenza del canone annuo risulti non inferiore al 25%;
Fascia B: comprendente i nuclei familiari il cui valore ISEE sia uguale o inferiore al limite di reddito stabilito per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica - €. 13.343,00 rispetto al quale l’incidenza del canone annuo risulti non inferiore al 35%;
I soggetti in possesso dei requisiti sono collocati nelle due rispettive graduatorie secondo l’ordine decrescente della percentuale di incidenza del canone di affitto annuo sul valore ISEE.
Nei casi di uguale percentuale di incidenza canone/reddito, la posizione in graduatoria sarà determinata dal valore ISEE più basso.
Presso L’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Tolentino saranno disponibili le graduatorie e relative informazioni sull’istruttoria.
I contributi saranno ripartiti proporzionalmente, sulla base dell’entità del fondo erogato dalla Regione.
L’erogazione del contributo sarà effettuata in un’unica soluzione ai richiedenti ammessi al contributo.

Comunicato Stampa

Ricerca: Torna all'elenco delle news>>>


La formica è online dal 24/12/1999. Informazioni: info@laformica.com. Domande sul sito: webmaster@laformica.com. Clicca per tornare all'Homepage.