:: Tolentino
:: San Severino Marche
:: I comuni della provincia
:: Sfondi per desktop
:: Sport Locale
:: Meteo
Neve
:: Eventi Sismici
:: Le attività commerciali
:: Numeri Utili


:: Cerco / Offro Lavoro
:: Compro, vendo, scambio


:: Notizie dal territorio
:: I prossimi eventi
:: Guarda lo spot televisivo


:: Le tue foto
:: Link amici
:: Orari FFSS
:: Orario aerop. Falconara
:: Elenco telefonico


:: Richiesta Informazioni
:: Contatta il webmaster
:: Collabora con noi
:: Lascia un tuo commento



Clicca qui, vai a GruppoSIS



Pagine Correlate: Home - Prossimi Eventi
 LA FORMICA NEWS Clicca qui2
Provincia di Macerata, sabato 17 settembre 2005
EDILIZIA RESIDENZIALE: CONCERTAZIONE PER I NUOVI BANDI DELLA PROVINCIA

Cresce la popolazione maceratese – siamo più di 310 mila abitanti – e con essa aumentano le “tensioni” abitative. Per dare impulso alla realizzazione di alloggi di Edilizia residenziale pubblica – utili a calmierare il mercato – la Provincia sta predisponendo gli appositi bandi di attuazione del Programma provinciale 2004-2005. L’intervento dovrebbe favorire la nascita di almeno 200 nuovi appartamenti. Sono disponibili, infatti, contributi per 7 milioni e 601 mila euro, da ripartire fra i soggetti pubblici (in primis Comuni e Iacp) e privati che vorranno investire in questo settore.
L’interesse attorno ai bandi non manca. Ne è una dimostrazione l’alta partecipazione di amministratori, imprenditori, rappresentanti di associazioni, organizzazioni di categoria e parti sociali, che si è registrata a Piediripa, nella sala conferenze della Provincia, dove si è discusso proprio dei criteri di attuazione del nuovo Piano di edilizia residenziale. Il dibattito è stato coordinato dall’assessore provinciale all’Urbanistica, Cesare Martini, insieme con i “colleghi” Giulio Pantanetti (Programmazione economica) e Dario Conti (Patrimonio). Utili indicazioni sono giunte dagli enti locali e da diversi interlocutori, in un clima di concertazione voluto dalla stessa Provincia per giungere alla predisposizione dei bandi con l’obiettivo di non escludere alcun Comune dalla possibilità di ottenere finanziamenti. Molti operatori hanno chiesto di dare maggior peso agli interventi di recupero e di “premiare” chi farà ricorso a tecnologie e tecniche di bio-edilizia e bio-climatica.
“Le risorse – spiega l’assessore Martini – saranno divise in parte per la nuova costruzione, il recupero, l’acquisto con eventuale recupero, di alloggi destinati alla locazione primaria a canone contenuto; in parte per la nuova costruzione, il recupero o l’acquisto con recupero, di alloggi da destinare alla vendita o all’assegnazione in proprietà. I fondi saranno assegnati ai soggetti richiedenti in base a una graduatoria stilata secondo precisi criteri che terranno conto, fra l’altro, delle reali condizioni dei territori d’intervento (popolazione, sviluppo, industrializzazione, eccetera); delle situazioni economiche e familiari di coloro ai quali si vorranno destinare quegli alloggi; della durata delle locazioni”.
Gli ultimi dati statistici sul patrimonio immobiliare del settore “Edilizia residenziale pubblica-Erp” risalgono a due anni fa. L’Istituto autonomo case popolari (Iacp) di Macerata risultava – al 31 dicembre 2003 – proprietario di 2.243 alloggi in provincia e in più gestiva altri 630 alloggi per conto dei Comuni proprietari. Alla stessa data la città col più alto numero di unità immobiliari di proprietà dei Comuni era Camerino, con 81 alloggi, a seguito soprattutto degli investimenti post terremoto. Tra i Comuni maggiori Macerata ne aveva 19, Civitanova Marche 23, Recanati 23, Tolentino 19, Potenza Picena 6, San Severino 61, Corridonia 26, Matelica 21, Cingoli 5. Un buon numero di alloggi di proprietà del Comune risultava anche a Castelraimondo (25), Monte San Giusto (26), Mogliano (25), Fiuminata (23), Pioraco (26), Muccia (25) e Pollenza (21).


Comunicato stampa

Ricerca: Torna all'elenco delle news>>>


La formica è online dal 24/12/1999. Informazioni: info@laformica.com. Domande sul sito: webmaster@laformica.com. Clicca per tornare all'Homepage.